Valigia: 10 consigli su come prepararla

C’è chi è ancora presa dal lavoro e chi pensa già alle vacanze, brevi o lunghe che siano. Qual è il primo pensiero di chi deve partire, soprattutto di noi donne?

Cosa metto in valigia?

Dipende dalla meta e dalla scopo della pausa dalla routine: relax? Fuga d’amore? In famiglia? Non devi pensare che una valigia sia uguale all’altra? Qui ti sbagli.

Questo post è dedicato a una nostra amica, Francesca, che deve raggiungere suo marito che lavora a Ischia. È in preda a una crisi di nervi: intimo sexy o casual, pantaloni lunghi o corti, vestiti floreali o a righe, scarpe con i tacchi o raso terra? Liberiamo la mente e passiamo subito a stilare un decalogo di come preparare la valigia in vero Mary Poppins style:

1) Iniziare subito a compilare una lista. Ti permetterà subito di individuare ciò che non avete mai messo, ma che proprio ora vi sta ronzando in testa (chiamasi “ritorno di fiamma”). Nella lista devi aggiungere, infatti, quello che ti piace e che realmente indossi.

2) Disporre tutto sul letto in modo da notare se nella valigia stai per sistemare venti paia di pantaloni neri. (Non servono)

3) In primis, nella valigia sistema le scarpe: portare un paio più elegante (potrebbe sempre capitare una cena a lume di candela) dalla tonalità neutra; un paio di infradito (utilizzabile per gli happy hour sulla spiaggia o per fare shopping mentre il tuo lui desidera riposare un po’); ok per due paia di sneaker ballerine (quelle non devono mancare. Sono perfette per uno stile casuale e per uno più glamour). Evita gli stivali.

4) Ritorniamo sulla regola di non portare tanti capi dello stesso colore. Per magliette e camicie dosa con le tonalità, così da avere diverse tipologie di outfit. (Va bene, al modello che non può mancare). Stessa regola per pantaloni e vestiti. Uno per tipologia.

5) Liberate il letto e componi l’outfit, comprensivo di accessori e fotografa il tutto. Sarà più facile dopo procedere con gli abbinamenti ed evitare che, mentre il tuo lui ha già terminato da circa un’ora, tu stia ancora seduta sul letto in attesa di ricordare com’era l’outfit combinato.

6) Come piegare i vestiti? Due sono le metodologie testate: stendere tutti i vestiti uno sull’altro o arrotolarli. In questa maniera noterai che tra un capo e una scarpa si formeranno dei buchi. Riempili con i costumi (qui puoi abbondare, tanto sono innocui)

7) Per la sera? Don’t worry. Francesca ha nel suo armadio golfini, cardigan, blazer, trench. Meglio non traslocare l’intero guardaroba direttamente in valigia. Dai sempre un occhio agli outfit e scegline due per tipologia da utilizzare come passpartu.

8) I Foulard non possono mancare. Su questo punto taciamo. Sappiamo benissimo che possono dare quel tocco in più all’outfit. Puoi stenderli sull’ultimo strato, quello più superficiale.

9) L’intimo. Il tasto su cui ci preme spendere due parole in più. Ogni donna conosce il proprio corpo e la propria pelle, che desidera venga accarezzata da tessuti delicati e freschi; anallergici e che disegnino le forme, evitando di evidenziare i difetti. In un’ottica di decisione, consigliamo i seguenti modelli:

  • linea modal, una fibra naturale resistente che permette di ottenere un tessuto più liscio, soffice e che scolorisce difficilmente.
  • linea microfibra, un linea sexy e sensuale tutta in pizzo per dare alla vacanza un po di brio.
  • linea elastic, la linea classica per eccellenza, dove il confort e la comodità sono assicurati.

Share this Post!

About the Author : admin

0 Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.